Jesi – a catena nell’incuria

55

Viveva legato ad una pesante catena in una casa di campagna nei pressi di Jesi, nell’attesa di un proprietario deceduto che non sarebbe mai più tornato. Sid, così è stato chiamato per la sua espressione sorridente mostrata non appena è stato liberato dalle Guardie zoofile del Nucleo provinciale di Ancona. Immediatamente sottoposto ai controlli necessari per verificare le sue condizioni di salute, Sid è stato finalmente liberato dall’enorme e impressionante massa di peli, pulci e sterpaglie che lo intrappolavano, costringendolo a vivere in condizioni di estremo disagio.

Nei confronti dei familiari del proprietario scomparso, che si sono limitati ad assicurargli un pasto quotidiano, ritenendo che fosse sufficiente per garantirgli una vita dignitosa, gli agenti dell’OIPA hanno provveduto ad avviare tutti i procedimenti sanzionatori e le verifiche del caso e vista la situazione, hanno deciso di procedere a favore del piccolo Sid portandolo via da una situazione di solitudine e di noncuranza, che gli rendeva l’esistenza pesante fisicamente e moralmente.

5 agosto 2020 – “Sid si è spento oggi. Si è addormentato arrotolato su se stesso come era solito fare e ha deciso di non svegliarsi più.
È difficile per noi razionalizzare certi momenti, è difficile anche mandar giù questo enorme nodo in gola; ma mentre moralmente a noi resta il peso della sua assenza e l’incertezza retorica del non aver fatto abbastanza, razionalmente sappiamo che a Sid abbiamo tolto il peso enorme della catena e della solitudine che si trascinava da anni e, abbiamo ridato la dignità del potersi sentire una vita e non un oggetto inutilizzato.
Ha trascorso gli ultimi giorni in una delle nostre case, ha mangiato carne cucinata per lui, si è fatto bello dal parrucchiere, ha girato in giardino insieme ad altri amici ed ha scodinzolato a molte belle ragazze, dimostrando a tutti che seppur gli occhi non vedono e le orecchie non sentono l’amore non ha limiti ne età.
Avremmo voluto vederlo sul divano di qualcuno con più tempo di noi da dedicargli, ma purtroppo il suo tempo è stato limitato da chi in 5 anni ha deciso di voltarsi dall’altra parte.
Per questo motivo vi chiediamo di cuore di fare un ultimo regalo a Sid, utilizzando i vostri occhi e le vostre orecchie per essere il riscatto di tutti gli animali che vivono nelle sue stesse condizioni.

Vogliamo immaginarti tra le braccia dei tuoi affetti più cari mentre con qualche tuo sorriso buffo racconti di noi.
Ciao Sid ❤️”